La polvere di Morandi

La polvere di Morandi

Sinossi

La polvere di Morandi è una biografia del pittore Giorgio Morandi che ripercorre i luoghi della sua vita: lo studio di via Fondazza, Grizzana con i suoi paesaggi e la casa degli ultimi anni, i musei. L’attenzione è concentrata sulla quotidianità fatta di abitudini, il disinteresse per le ricadute economiche della sua fama, la concentrazione in una ricerca artistica che ha voluto seguire il suo corso pur nei grandi eventi che hanno costellato il secolo. Il film è un collage di aneddoti raccontati da alcuni critici che lo conoscevano e riflessioni del regista che mira a definirne la personalità. La macchina da presa vaga tra le sue bottiglie o fra gli oggetti della casa di Grizzana, ricerca i paesagggi e le immagini che hanno ispirato la sua opera, propone un’interpretazione visiva delle emozioni provate dai visitatori di un museo. I quadri si mescolano ai luoghi e i luoghi diventano quadri proponendo all’occhio dello spettatore la stessa vivida presenza che affascinava il pittore. Su tutto regna indisturbata la polvere.

Trailer

Scheda Tecnica

Genere: documentario d’arte / biografia d’artista
Durata: 60′
Anno: 2012
Formato: dvcpro100 HD
Soggetto, sceneggiatura e regia:Mario Chemello
Fotografia: Tiziano Parise e Mario Chemello
Suono: Fabio Aquila
Montaggio: Paolo Smali e Mario Chemello
Musiche originali: composte da Daniele Furlati, eseguite da Rosita Ippolito e Daniele Furlati
Con la partecipazione di: Laura Mattioli, Carlo Zucchini, Eugenio Riccomini, Francesco Veggetti, Flavio Fergonzi
Consulenza artistica: Carlo Zucchini
Produzione: Imago Orbis in collaborazione con Museo Morandi
Produzione esecutiva: Serena Mignani per Imago Orbis
Delegato alla produzione per il Museo Morandi: Alessia Masi

Presentato in anteprima nazionale al Biografilm Festival 2012. Proiettato alla rassegna Conversazioni Video – Art Doc Festival a Roma, alla Estorick Foundation di Londra per la mostra Giorgio Morandi: Lines of Poetry, alla Fondazione Ibere Camargo di Porto Alegre (Brasile) per la mostra Giorgio Morandi no Brasil. Il documentario accompagna anche la permanente di Giorgio Morandi al Museo d’Arte Moderna di Bologna. 

Sono le parole e i ricordi che accompagnano il viaggio della cinepresa tra i luoghi morandiani. […] E’ tra queste stanze che rivivono non solo l’arte del genio, ma anche il suo pensiero artistico ed esistenziale, le sue visioni, le sue bottiglie, le sue abitudini.

Emanuela Giampaoli, La Repubblica Bologna

It is refreshing to watch a documentary about a painter where the focus is centered on the painting. Art instead of drama. Rather than stories of scandal and intrigue we get the slow and quiet poetics of a painter at his craft.

Larry Groff, Painting Perceptions

Galleria Fotografica

Visita il sito dedicato